fbpx
IL disco di Cristina scritto con Daniele Tartaglia che compose anche tutti gli arrangiamenti, fu un disco che per me fu facile registrare e mixare. Merito delle parti perfette e dei musicisti coinvolti che fecero un lavoro fenomenale. Alla batteria chiamarono Riziero Bixio , registrammo con un tempo breve un suono pulito e dinamico. Il mix fu veramente fare i livelli, piccolo compressore a cassa e rullante, leggero reverberò…impensabile ad oggi.
Al basso Roberto Gallinelli fece un lavoro fantastico in un tempo scandaloso, stava provando con Cocciante e venne alle 20:00 per finire tutto il disco alle 21:00.
Le tastiere ovviamente le suonò tutte Daniele.
Al sax Flavio Ianiro con il quale avevo già lavorato per Carlo Pasceri.
Alle chitarre il grande Claudio Trippa che fece un lavoro delicato ed efficace su ogni brano.
Alle percussioni chiamammo Paolo Dieni, diede quel tocco di classe a tutto l’album e ci facemmo non poche risate.
Le parti di tromba furono affidate a Sergio Vitale.
Ebbi una grande soddisfazione quando portammo il disco a Milano, a farlo sentire a Giorgio Faletti visto che aveva partecipato alla stesura di un testo e poi al Metropolis Studio di Milano dove Lucio Fabbri non credeva avessimo registrato con gli ADAT… e non credeva neanche fosse un “pronto ascolto” piuttosto che un mix. C’era un compressore sul rullante, uno sulla cassa, uno sulla voce. Reverbero Lexicon PCM 60 sulla voce e Sony R7 per il rullante. Poco altro sugli altri strumenti, mixato in analogico su banco Alesis X2
Privacy Policy
Cookie Policy

® Carlo Delicati 2021

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.