fbpx

Anthem 1
In questa formazione sono entrato perché ero compagno di scuola di Giovanni Tarquini, feci una prova con loro nel “box” -  si proprio quelli con i cartoni delle uova - e fui accettato come bassista. La mia prima band. 16 anni, un basso Eko pagato 100.000 Lire ovviamente da Cherubini, da Luciano Serani, color legno scuro. Ho scoperto che Saturnino Celani ha cominciato con lo stesso basso, con risultati completamente differenti dai miei…

Toni Impeduglia alla batteria, Giovanni Tarquini alla chitarra, Vincenzo Misceo alla voce, Pierluigi Calabretta alla chitarra ritmica, Andrea Petricca alle tastiere.
Loro al tempo si chiamavano Talgem ma cambiammo nome quando entrai io.
Abbiamo preparato un materiale originale che metteva tutte le esperienze personali, i gusti anche remoti, dentro ogni pezzo. Una fusion-rock-funk-prog che non aveva un riferimento specifico, forse questa era proprio la loro forza, nonostante fossimo asciutti di parti e piani sonori, il suono era pieno, la ritmica precisa e potente, armonie efficaci tra chitarre e tastiere e la voce di VIncenzo che reclamava spazio con la potenza e il timbro. Tre o quattro passaggi da ricordare:

  • la nostra prima registrazione nello studio della Serpiente latina con Vito Zaccaria. registrammo un brano strumentale “ 4:26 “ -  fusion un po Spyro Gyra con tutti i dovuti rapporti  - They’ll never never know “ una ballad con un ritornello non cantato un po bossa nova (?)…vabbé. Poi “When You “ che era già un pezzo ben scritto con un intermezzo musicale suonato da un quartetto di fiati ( si aggiunse alla registrazione Gianni Spica al trombone ).
  • Concerto nella scuola Verrazzano a Cinecittà, una gara tra band liceali che vincemmo perché portammo un pezzo strumentale dei DIxie Dregs (!), un brano di Alan Parson  “ I wouldn’t wanna be like you” e non ricordo quali brani di nostra composizione, dovrebbe essere proprio 4:26.
    Infatti c’era una band rock veramente già matura, gli Iceberg con Claudio Cera alla chitarra e non ricordo il nome degli altri componenti, fortissimi, preparatissimi ma fecero l’errore di suonare ancora dopo aver finito e furono retrocessi. Non ci sarebbe stata partita. Poi c’erano i nostri amici “Cinecity Acids” con Giancarlo Compagnino, Marco Conidi, Andrea Bosca, Orlando Filosa, il compianto Sergio Maltese.
  • Prove nell’appartamento di Giovanni con volumi da stadio, tornò in anticipo la mamma di Giovanni che entrò gridando e noi pavidi scappammo in terrazza, valutando l’idea di calarci dal pluviale…
  • Concerto a Torvajanica, piu o meno 1982, dove suonammo con la sezione fiati ! Un passaggio importante per il futuro della band e addirittura del mio percorso privato. Mandai una cassetta a Giancarlo Troiani, segnalato da un amica comune,  e ci chiamò, conobbi qui il mio attuale cognato Paolo Fiorentini. Quindi Rosalba parte da molto lontano, anche se non la conobbi in quella occasione.
Privacy Policy
Cookie Policy

® Carlo Delicati 2021

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.